Views: 14

Sembrano passati anni dall’ultima partita disputata dal Villalba in questa stagione, invece sono passati solo pochi mesi dalla trasferta di Pomezia. La stagione per il club tiburtino non era di certo iniziata nel migliore dei modi, ma c’è da dire che il continuo rinvio delle partite ha gravato molto sulla squadra di mister Diego Leone. Una squadra che negli ultimi anni proprio con Leone in panchina, ha centrato ottimi risultati regalando ai propri tifosi delle belle soddisfazioni, tra cui la finale di Coppa Italia Regionale disputata contro lo Scalo. Con una possibile ripresa alle porte abbiamo contattato proprio il mister del Villalba Ocres Moca, Diego Leone per fare il punto della situazione in casa bianco-rosso-blu. Queste sono le sue parole in esclusiva per noi di Gol in Rete.

Villalba ancora fermo ai box

“Siamo ancora fermi in attesa del 5 febbraio, dove dovrebbe decidersi la possibile ripresa del campionato oppure il possibile stop definitivo”.

La posizione della società

“Non sapendo definitivamente l’eventuale modalità di ripresa è sicuramente una posizione di stallo, credo non faremmo salti di gioia se si decidesse per una soluzione tipo un campionato con solo andata”.

Le difficoltà nel ripartire

“Le difficoltà come per quasi tutti, eccetto le squadre che non si sono mai fermate, saranno prima di tutto fisiche. Perché dopo una preparazione e un inizio campionato dove nello specifico abbiamo disputato soltanto due gare su cinque, c’è stato un altro stop di oltre due mesi. Quindi riprendere sarà rischioso dal punto di vista fisico, rischiando infortuni con un alta percentuale rispetto ad uno svolgimento di stagione standard”.

Movimenti di mercato

“Stiamo valutando, perché anche qui la situazione attuale non ci ha permesso di testare con continuità la rosa per trarre giudizi più specifici. Ma se c’è l’occasione cercheremo di non farla scappare”.

Il Villalba come una famiglia

“Per quanto mi riguarda a Villalba sto bene. Nella stagione scorsa e in quella prima ancora, dove sono subentrato a dicembre, abbiamo ottenuto ottimi risultati facendo dei percorsi sia in campionato che in Coppa Italia, che ci hanno dato grosse emozioni e soddisfazioni. Con la famiglia Scrocca il rapporto è solido e basato sul reciproco rispetto e sincerità e credo che questo sia fondamentale e che vada oltre le normalissime disquisizioni tecniche che si hanno durante una stagione”.

Seguici su golinrete.it per tutte le notizie sul mondo dilettantistico del panorama tiburtino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *