Visits: 15

Se da una parte ci sono le squadre di Eccellenza che esultano per via della ripartenza, dall’altra ci sono le squadre di Promozione, Prima, Seconda e Terza Categoria che non ci stanno. In molte chiedono rispetto per queste categorie abbandonate a se stesse, in quanto non è stata mai detta una parola in merito per trovare delle soluzioni adeguate. Tra queste c’è il Valle Martella, che alza la voce e chiede rispetto per tutte le squadre e categorie che non sono state minimamente considerate. I gialloblù su Facebook, hanno pubblicato una nota velenosa rivolta a chi ha dato precedenza all’Eccellenza, senza considerare tutte le altre categorie e tutti i settori giovanili fermi ai box ormai da mesi.

La nota del Valle Martella

“Sua Maestà l’ Eccellenza…

Sia chiaro, nulla contro questa categoria, Le portiamo il giusto rispetto pari a quello che abbiamo sempre portato alla Terza Categoria… anche se in realtà di somari a pedali con il tempo ne abbiamo visti tanti, giocatori che farebbero lunghe panchine in tante squadre di Prima Categoria, ma il calcio è strano si sa!

Nessuno vuole sindacare se il ricominciare sia giusto o sbagliato, ognuno ha la propria idea, ognuno ha il proprio cervello, ognuno la pensa a modo proprio, non spetta a nessuno di Noi decidere se la cosa più giusta è ricominciare e mettersi a rischio, o fermare tutto chiudere le borse e arrivederci a data da destinare. Non abbiamo i titoli, le competenze e soprattutto il potere per decidere cosa è giusto e cosa è sbagliato.

Abbiamo un cervello però abbastanza funzionante che ci obbliga a porci una domanda: “Ma le categorie sotto l’ Eccellenza esistono ancora? La Promozione, La Prima, La Seconda, la Terza… Le avete bandite, escluse o semplicemente dimenticate?

Chiediamo questo perché in tutti questi mesi di astinenza e speranza, dalla Vostra bocca (di Voi potenti incravattati) è uscita sempre e solo la parola ECCELLENZA, come se le categorie inferiori non esistessero più, o peggio ancora, come se non fossero mai esistite… MAI UNA PAROLA! Eppure non siamo pochi e lo sapete benissimo, in questo modo cari “uomini della stanza dei bottoni” avete mancato di rispetto a circa 500 società, se poi aggiungiamo Giovanissimi, Allievi e Juniores allora arriviamo ad un numero spropositato di squadre, società ma soprattutto PERSONE che Voi ritenete “NON DI INTERESSE”. Ci avete messo da parte calpestando senza ritegno i sogni , le passioni e i sacrifici di migliaia di bambini, ragazzi, adulti ed anziani. Pietà…

Quale fair-play? Quale rispetto?

Avete sempre preteso in campo il fair-play, la buona condotta, il rispetto, il comportamento esemplare, tutto giusto…e il Vostro di rispetto? Dov’ è nascosto? Tutti noi pensiamo di meritarlo soprattutto perché Vi facciamo vivere (noi NON DI INTERESSE).

Quando sarà tutto finito e questo maledetto Covid sarà debellato tutti Noi butteremo nel cestino le nostre mascherine…e Voi?

Dateci retta, continuate ad indossarle, continuate a coprire a vita le Vostre facce!

Buon Eccellenza a tutti…”

Seguici su golinrete.it per tutte le notizie sul mondo dilettantistico del panorama tiburtino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *