Views: 17

In questo mese di caos nel mondo dilettantistico dopo lo stop, la pandemia e tutto il resto, c’è un campionato che non ha nemmeno fatto in tempo a cominciare: la Terza Categoria. Tra le squadre pronte a scendere in campo nel campionato provinciale, c’è la Gregoriana. Per fare il punto su ciò che sta accadendo in queste settimane, abbiamo contattato il Direttore Sportivo della squadra di San Gregorio da Sassola, Arnaldo Petrucci. Queste le sue parole in esclusiva per noi di Gol in Rete.

IL DPCM DELLA DISCORDIA – “Noi eravamo contrari nel primo DPCM quando lo stop era riferito solo al calcio provinciale. Sia noi della Gregoriana, sia le altre società della Terza Categoria, per noi era assurdo fermarci mentre le società di Prima e Seconda continuassero a giocare. A noi non piaceva essere trattati in modo diverso dal calcio regionale, anche perché noi di Terza avevamo investito come e più di altre società di categorie superiori per rispettare il protocollo anti-covid. Fermando solo noi, ci avrebbero creato un danno non indifferente, avremmo perso calciatori che magari avrebbero voluto continuare a giocare e sarebbero potuti andare in campionati maggiori e li avremmo persi. Fosse andata così, avrebbero reso vani tutti i nostri sforzi per creare degli organici all’altezza della situazione.

LO STOP E’ STATO UN BENE? – “Per come si è messa la situazione ora in Italia, con il pericolo imminente di un nuovo lockdown nazionale, continuare con il calcio dilettantistico forse sarebbe alquanto complicato. Andando avanti così, sarà sempre più difficile spostarsi quindi continuare per noi sarebbe molto difficile.

LE MISURE ADOTTATE DALLA GREGORIANA – “Noi della Gregoriana momentaneamente abbiamo fermato gli allenamenti: ci siamo riuniti e abbiamo preso questa decisione perché non ci andava di far allenare i ragazzi individualmente per altro a tempo indeterminato. Questo non è il calcio che intendiamo noi e per questo abbiamo dato ai giocatori un programma per l’allenamento che spero stiano seguendo a casa. Quando ci saranno date certe della ripresa, daremo di nuovo il via agli allenamenti di gruppo per preparare al meglio il campionato. Nel frattempo noi della società stiamo continuando a lavorare imperterriti con grande voglia insieme al mister e allo staff tecnico affinché la nostra preparazione tecnica e organizzativa sarà all’altezza della ripartenza.”

COME SI STA ORGANIZZANDO LA TERZA CATEGORIA – “Quando eventualmente si riprenderà, il Comitato di Terza Categoria, formato da quaranta squadre, è stato formato al meglio e vorrà essere trattato al pari delle altre categorie perché non vogliamo che si ripeta quello già successo con il primo DPCM. Noi della Gregoriana ripartiremo con la voglia di raggiungere i nostri obiettivi stagionali: fare un campionato di vertice perché ci siamo impegnati tanto durante il periodo estivo per creare un gruppo all’altezza della situazione. Abbiamo formato un organico importante e vorremo dare grandi soddisfazioni ai nostri tantissimi sostenitori che in questi tre anni ci sono sempre stati vicini e non ci hanno mai fatto mancare il loro affetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *