Views: 96

Lo Zena Montecelio nel girone B di Promozione occupa il nono posto con 32 punti, a -2 dalla salvezza diretta.
L’obiettivo di inizio stagione non era sicuramente questo.
I nuovi acquisti avevano fatto pensare a qualcosa di più, come i Play-Off, ma i numerosi stop nel weekend hanno portato a questa incerta situazione.
I 32 punti ottenuti non danno affatto sicurezza, soprattutto vedendo il calendario.
Lo Zena deve ancora affrontare nelle prossime settimane lo Sporting Montesacro, il Futbol Montesacro , il Bf Sport e la Romulea.
Squadre in lotta per i piani alti della classifica e che avranno grandi ambizioni per i match che verranno.
Questo non è un vero e proprio allarme per i rosso-blu però, visto anche il risultato di domenica scorsa contro la seconda, il Fiano Romano.
I gol di Neroni e Libertini hanno permesso di ottenere il successo a mister Porcari dopo ben 4 partite senza vittorie, con 3 sconfitte e 1 pareggio.
L’inizio di 2022 sembrava essere un preludio alla rimonta dello Zena verso i Play-Off, ma poi sono tornati i problemi della prima parte della stagione.
Per sapere di più sulle sensazioni della squadra, noi di Gol in Rete abbiamo deciso di fare qualche domanda al capitano, Daniele Giammaria.

Zena – Fiano Romano

“Sapendo che era una partita difficilissima in settimana ci siamo parlati tanto. Sapevamo di dover fare una prestazione perfetta sia a livello individuale, crescendo in prestazioni, sia a livello di squadra.
Eravamo consapevoli di dover giocare più uniti rispetto alle altre settimane, aiutandoci fra i reparti e dandoci una mano l’uno con l’altro.
Questo ci è mancato anche per la maggior parte della stagione.
Domenica ci siamo guardati, ci siamo confrontati e abbiamo capito di non poter più sbagliare. Dovevamo assolutamente tirar fuori una prestazione di collettivo importante”.

Sul recente calo dello Zena

“Quest’anno abbiamo avuto parecchi alti e bassi nelle prestazioni come racconta il campionato. Dopo un inizio di 2022 più che positivo pensavamo di aver trovato la giusta quadra. Purtroppo in queste ultime settimane poi abbiamo avuto una serie infinita di infortuni e questo ci ha portato ad allenarci in pochi. Non ci ha permesso di trovare continuità negli allenamenti e sopratutto nelle partite. Ovviamente a livello mentale gli infortuni li abbiamo sofferti, ma sicuramente abbiamo anche sbagliato l’interpretazione delle partite. Approcci non positivi e importanti come a inizio campionato e questo ha portato al recente calo dopo le prime vittorie”.

Nella parte finale il capitano dello Zena, Giammaria, ha anche parlato dell’obiettivo principale attuale, ossia la salvezza diretta, e della partita di questa domenica contro il Nomentum: “Sappiamo che dipende solamente da noi ed è molto positivo. Domenica pensiamo di approcciarla allo stesso modo della scorsa partita, quindi con enorme spirito di sacrificio e una buona prestazione di squadra, quello che ci è mancato purtroppo diverse volte in questa annata” .

Leggi tutte le notizie su golinrete.it e seguici su tutti i nostri social.  Facebook e Instagram, per rimanere aggiornato sul mondo dilettantistico del panorama tiburtino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *