Views: 31

Nonostante il CR Lazio abbia chiarito che i campionati dilettantistici non siano stati stoppati definitivamente, la realtà dei fatti parla chiaro. L’Eccellenza è stata l’unica categoria ad avere attenzioni e sarà l’unica che ripartirà per il momento. Però c’è un lato positivo secondo Alessandro Ballacci Dirigente dello Zena Montecelio, che vede un segnale forte nella ripartenza del massimo campionato regionale. Di questo, del campionato di Promozione e del suo Zena ci parla in esclusiva ai nostri microfoni.

La situazione in casa Zena

“Dopo tanti mesi di stop forzato non è facile mantenere alte le motivazioni, siamo in stretto contatto con tutti i nostri ragazzi, con lo staff dirigenziale e se si dovesse tornare in campo ci faremo trovare pronti. E’ difficile rimanere a casa la domenica e durante la settimana, soprattutto per chi da una vita è abituato a calcare i campi dilettantistici della regione Lazio. Mancano quelle forti emozioni che solo sul campo si riescono a vivere sia per gli atleti che per noi dirigenti”.

Una stagione fermata sul più bello

“In estate eravamo riusciti ad attrezzare una squadra in grado di lottare per le prime posizioni, e visti i risultati delle prime giornate saremo stati sicuramente dei protagonisti nel nostro girone. Oltre l’aspetto sportivo che sicuramente ci avrebbe dato grandi soddisfazioni, siamo consapevoli che aver fermato i campionati dilettanti in questa situazione di grave pandemia, sia stata una scelta corretta, perché la salute  di tutti rimane l’obiettivo principale da perseguire. Pertanto non valeva e non vale la pena rischiare la salute di nessuno perché  il nostro rimane comunque un gioco”.

Difficile prendere delle decisioni, la ripartenza dell’Eccellenza è un segnale positivo

“In questa situazione di grave incertezza non è assolutamente facile assumere delle decisioni. Vista l’eccezionalità di questo particolare momento storico non ci sentiamo assolutamente abbandonati o in qualche modo ignorati dalla lega o dal comitato, anzi. L’aver già ripreso i campionati di serie D e di Eccellenza è un forte e positivo segnale per il calcio dilettantistico La speranza è che si possa tornare presto alla normalità non solo nell’ambito calcistico ma anche e soprattutto nella vita di tutti i giorni”.

Seguici su golinrete.it per tutte le notizie sul mondo dilettantistico del panorama tiburtino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *