Visits: 70

É iniziata bene la stagione del Vicovaro di mister Gianluca Lillo grazie alla vittoria ottenuta domenica in casa contro il Villa Adriana nel primo turno della Coppa Italia di Promozione. Assoluto mattatore della sfida è stato sicuramente Fabrizio Di Marco autore di una bella doppietta. Proprio con lui abbiamo parlato delle proprie sensazioni dopo la vittoria e sugli obiettivi personali e del Vicovaro di quest’anno. Queste sono le sue parole in esclusiva per noi di Gol in Rete:

Sulla partita di Domenica

“La partita è stata molto bella perchè abbiamo cominciato subito forte prendendo un palo e segnando il vantaggio con Catracchia. Non abbiamo subito quasi mai il ritorno del Villa Adriana e anzi abbiamo gestito bene il possesso palla soprattutto nei primi trenta minuti. Poi c’è stato l’episodio del mio primo gol con un colpo di testa da calcio angolo che è un pò una mia specialità perchè negli ultimi anni ne sto facendo parecchi a campionato. Purtroppo l’espulsione di Bussi ci ha fatto soffrire un pò e, infatti, abbiamo subito il gol del 2-1 prima della fine del primo tempo. Fortunatamente il mio secondo gol, ancora di testa, ci ha messo un pò più in tranquillità e abbiamo gestito la partita nonostante siamo rimasti in nove. É stata una partita emozionante e, soprattutto undici contro undici, abbiamo dominato la gara.”

Sul Vicovaro e sul campionato

“Abbiamo una squadra molto forte. Ci stiamo abituando ad un nuovo modulo quindi, ovviamente, non è stato facile però ci stiamo lavorando e si sono viste belle cose domenica. Sarà un campionato difficile perchè ci sono sette o otto squadre molto attrezzate: su tutte metto davanti Valmontone, Rocca Priora, Torrenova, Lodigiani, Morena e sicuramente anche i miei ex compagni del Subiaco che ha sempre una rosa competitiva. Sarà quindi molto complicato dove secondo me le squadre che avranno più continuità alla fine arriveranno fino in fondo.”

Sugli obiettivi personali e di squadra

“L’obiettivo mio personale è quello di chiudere intanto questa stagione visto che l’anno scorso ci hanno bloccato. Per chi come me è arrivato alla soglia delle 34 candeline ogni anno è un anno guadagnato, quindi sicuramente ci sarà un riscatto personale visto che siamo stati tanto tempo fermi. Ho avuto una discreta carriera e ho vinto anche dei campionati importanti come quelli di Serie D e, per questo, come obiettivo di squadra vorrei arrivare almeno ai playoff per poter lottare fino alla fine per il campionato.”

Sulla dedica della doppietta

“Non ho una dedica speciale da fare per questa doppietta. La dedico a me stesso perchè dopo la sosta forzata per il covid dello scorso anno e la preparazione complicata di quest’inizio stagione, ho tanta voglia di riscatto.”

Immagine: New Light Fotolaboratorio

Leggi tutte le notizie su golinrete.it e seguici su tutti i nostri social: Facebook e Instagram, per rimanere aggiornato sul mondo dilettantistico del panorama tiburtino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *