Views: 50

Si accendono i motori in casa Tivoli Calcio: i tiburtini hanno dato il via alla stagione 2021/22 con la presentazione del nuovo assetto del club. Lo scorso 14 luglio si è tenuta presso la sala stampa interna all’Olindo Galli una conferenza stampa in cui sono state illustrate tutte le novità. La più grande innovazione del club è quella di aver posto Patrizia Diodati alla presidenza, già vice presidente in passato, per il passaggio di Federico Frediani a direttore del settore giovanile ed agonistico. Con Serafino Caucci al timone della società, il figlio Mario diventerà il nuovo team manager e curerà i rapporti con la squadra.

Ritorno in pompa magna per Enrico Pagliaroli che dopo un anno di lontananza dai colori amarantoblu, si riprende il ruolo di direttore sportivo. Altra grande novità è l’unione della CSS e della Tivoli in unico corpo, la Tivoli Calcio: Emiliano Tofani infatti, già presidente della CSS, approderà nel nuovo consiglio direttivo della società. Durante la conferenza stampa è stato presentato anche il nuovo allenatore: sarà Carlo Pascucci a dirigere la prima squadra dal prossimo settembre.

Le dichiarazioni di Patrizia Diodati

Patrizia Diodati: “Sono onorata della presidenza e orgogliosissima di quanto fatto da questa società in poco tempo. Stiamo cercando di lavorare sempre in direzione del sociale e questo viene fuori in ogni step. Per quanto riguarda il settore giovanile l’obiettivo sarà quello di consolidamento ed estensione alle realtà limitrofe. Con molta umiltà non mancheremo di dare una voce anche ai ragazzi fuori porta per farli riavvicinare. Punteremo poi a rafforzare i punti deboli che si sono venuti a creare in seguito alla pandemia, soprattutto nel settore giovanile e nella scuola calcio che sono stati i settori le più colpiti. Per questo abbiamo deciso di affidare l’agonistica a Federico Frediani, sono sicura che con la sua gestione riusciremo a dare quella marcia in più per quello che ci è mancato negli ultimi mesi“. 

Le parole di Federico Frediani

Federico Frediani: “Per me arriva un nuovo impegno, nuove responsabilità ma c’è tanta voglia di crescere. In questi quattro anni i due settori giovanili (Tivoli e Css ndr) sono cresciuti molto ed anche a livello tecnico si vedranno figure importanti all’interno della società, come già accaduto nel recente passato. Mister Cera è un esempio. C’è tutto insomma per fare bene e per dare fastidio alle famose sette sorelle“. 

Il pensiero di Mario Caucci

Il mio obiettivo sarà quello di portare avanti un discorso con i giovani. Questo è un ruolo eccezionale, per me anche un po’ difficile essendo il figlio del patron. Ma l’ho accolto con grande entusiasmo perché ti dà la possibilità di vivere il campo, gli umori, lo spogliatoio giornalmente per poi essere incisivo al momento giusto. Capire singolarmente i ragazzi per poi andare a migliorare il gruppo. I campionati si vincono con l’unione, la società e la dirigenza“. 

Il ritorno speciale di Enrico Pagliaroli

“Ci tengo a ringraziare la proprietà per avermi dato l’opportunità di tornare qui, essendo anche tifoso ci tenevo a stare a Tivoli e a riprendere quanto interrotto precedentemente. Riguardo il mercato stiamo cercando di muoverci in ottica miglioramento della rosa che è già forte di suo ed ha vinto l’ultimo campionato, non dimentichiamolo. Sarà perciò difficile andare a cercare dei profili per potenziarla ulteriormente. Posso dire che per il momento abbiamo perfezionato l’acquisto di Andrea De Marco che ha vinto anche lui il campionato con l’Unipomezia. In ogni caso allestiremo una squadra per rivincere l’Eccellenza o per ben figurare qualora ci fosse uno spiraglio per un ripescaggio in Serie D. 

Le prime parole da mister di Carlo Pascucci

“Stiamo cercando di costruire qualcosa di bello e di diverso, e che non riguardi solo la prima squadra, vogliamo che tutte le categorie siano a stretto contatto. Tatticamente proveremo a costruire qualcosa di vicino ad un 4-3-3. Ringrazio molto la società per l’opportunità che mi sta dando. Come accaduto a Latina l’ho allenata avendoci anche giocato ed ora avrò la stessa chance essendo stato un calciatore della Tivoli, questa è una cosa per me bellissima”. 

Parola ai preparatori Renato Cera e Claudio Mosca

Renato Cera: “Ringrazio il club per la fiducia. Il portiere è un ruolo particolare, lo scorso anno abbiamo fatto un ottimo lavoro con il settore giovanile e un ragazzo salirà in prima squadra. Continueremo ad operare in quest’ottica”.

Claudio Mosca: “Andremo in ritiro ed inizieremo a rilavorare in un certo modo, ci saranno tante doppie sedute e sarà l’occasione giusta per riprendere ad allenarci con modi e tempi classici”. 

L’organigramma tecnico della prima squadra sarà così composto:

Mister: Carlo Pascucci

Preparatore dei portieri: Renato Cera

Preparatore atletico: Claudio Mosca 

Massaggiatore: Mauro Stortini 

Medico sociale: Franco Cortellessa 

Dirigente accompagnatore: Antonino Vitiello 

Leggi tutte le notizie su golinrete.it e seguici su tutti i nostri social: Facebook e Instagram, per rimanere aggiornato sul mondo dilettantistico del panorama tiburtino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *