Views: 330

Inizia la nuova stagione e cominciano i primi movimenti di mercato. In casa Sant’Angelo Romano si punta a crescere sempre di più, soprattutto per quanto riguarda il proprio Settore Giovanile. In occasione degli Open Day in corso questi giorni al Fiorentini di Montecelio, la squadra del Presidente Lucani ha presentato Elio Teoli, il nuovo allenatore per quanto riguarda la Juniores e il suo staff: Gianluca Proli e Cristiano Peschiaroli. Per l’occasione lo abbiamo contattato e queste sono le sue parole in esclusiva per noi di Gol in Rete.

Nell’immagine: Mirko Di Stefano (a sinistra) Direttore Sportivo dell’agonistica del S.A.R., insieme ad Elio Teoli nuovo allenatore dell’Under 19 dei rossoarancio.

Cosa l’ha spinta ad accettare l’incarico al Sant’Angelo Romano?

“La società ha dimostrato negli anni di essere molto ambiziosa e mi ha proposto un progetto di qualità molto elevata. Per accettare l’incarico è stata determinante anche la stima e la fiducia che hanno riposto in me sia il Presidente che tutta la società stessa.”

Che ambiente ha trovato?

“Ho trovato un ambiente molto famigliare, dove tutti mi hanno fatto sentire a casa fin dal primo giorno. Poi qui c’è anche unaltissima organizzazione interna, con tutto lo staff societario e tutti i suoi rappresentanti, pronti a mantenere un buon ambiente dove poter crescere e fare calcio.”

Da sinistra a destra: Mirko Di Stefano, Elio Teoli, Gianluca Proli e Cristiano Peschiaroli.

Quali sono gli obiettivi della società per quanto riguarda la Juniores?

“Sicuramente l’obiettivo principale per questa stagione è quello di mantenere la categoria. Il Sant’Angelo Romano è una matricola per quanto riguarda la categoria regionale. Quindi l’obiettivo minimo è rimanere nei regionali.”

Quali sono i suoi obiettivi in questa nuova avventura? Cosa può portare al suo nuovo club?

“Personalmente posso dire che mi piacerebbe arricchirmi ancora di più, sia a livello professionale che a livello umano. Magari cercare di formare un nuovo percorso di crescita per questi ragazzi, in maniera tale da renderli pronti, chissà un domani, per farli esordire in prima squadra.”

Quanta voglia c’è di ricominciare, sperando che quella che verrà sia un’annata normale?

“La voglia di ricominciare è veramente molta, soprattutto dopo questo anno e mezzo di pandemia che praticamente ci ha buttato parecchio giù, anche a livello psicologico. Speriamo di formare un buon gruppo e ricreare nei ragazzi quella gioia e quell’entusiasmo che solo il calcio e lo sport in generale può portare.

Leggi tutte le notizie su golinrete.it e seguici su tutti i nostri social: Facebook e Instagram, per rimanere aggiornato sul mondo dilettantistico del panorama tiburtino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *