Views: 130

Lo Zena è una delle “sorprese” di queste ultime settimane di Promozione, data la sua ottima ripresa dopo un periodo di vero e proprio blackout. Questa ribalta è stata attuata grazie a tutto il gruppo che si è impegnato a pieno per farlo e, tra i leader della rosa, c’è Alessandro Figlioli, difensore ex Vicovaro giunto in estate alla corte di mister Porcari, che tra l’altro domenica si è reso autore di un gesto bellissimo. Oltre ad essere diventato padre della piccola Aurora (noi di Gol in Rete gli facciamo i migliori auguri per questo fantastico goal personale), Alessandro ha infatti deciso di portare tutto il materiale necessario alla squadra in trasferta, sia all’andata che al ritorno dalla partita, poiché il presidente della squadra tiburtina, che avrebbe dovuto incaricarsi di questo compito, era indisponibile causa febbre. Un gesto molto apprezzato e che fa onore al difensore tiburtino. Noi di Gol in Rete abbiamo intervistato Figlioli e queste sono le sue parole in esclusiva per noi.

La vittoria e la dedica da neopapà alla figlia Aurora

“Domenica, visti anche i risultati del mattino, era fondamentale vincere per rimanere aggrappati all’alta classifica. Siamo partiti forte segnando subito e, tolti quei 5 minuti in cui su disattenzioni di squadra ci hanno fatto 2 goal, abbiamo meritato la vittoria ribaltandola subito al primo tempo, anche grazie al mio primo goal da papà, e per questo vorrei dedicarlo a mia moglie e mia figlia Aurora. Poi l’abbiamo chiusa al secondo con Libertini.”

Il rendimento della squadra

“Il rendimento di squadra fino ad ora è stato positivo, tolte quelle due partite che non abbiamo affrontato con la mentalità giusta, ovvero Tirreno in campionato e Lodigiani al ritorno in coppa. Per il mio rendimento penso di star facendo bene e spero di soddisfare le aspettative della società.”

L’ambiente Zena

“L’ambiente Zena è un ambiente sano che ti permette di lavorare per un campionato da alta classifica ma allo stesso tempo non ti da quelle pressioni eccessive e ti permette di lavorare con serenità senza farci mancare nulla.”

Sul suo ruolo da leader

“Sicuramente la mia esperienza calcistica mi permette di avere un comportamento da leader, ma non sono l’unico per fortuna all’interno della squadra. La squadra è compatta ed unita.”

La prossima gara dello Zena

“La prossima gara dobbiamo affrontarla con la mentalità giusta che abbiamo avuto nelle ultime partite, perché se vogliamo rimanere lì sù dobbiamo sbagliare il meno possibile.”

Leggi tutte le notizie su golinrete.it e seguici su tutti i nostri social: Facebook e Instagram, per rimanere aggiornato sul mondo dilettantistico del panorama tiburtino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *