Views: 144

Sono due settimane precise che la Tivoli Calcio 1919 è ferma ai box. L’ultima partita giocata risale al 28 aprile in casa della Luiss, vinta per 2-1 grazie alle reti di Virdis e Danieli. Da allora i tiburtini hanno dovuto saltare le sfide con Audace e Città di Anagni per via delle positività presenti nei due gruppi squadra avversari. Nonostante le due partite in meno rispetto alla capolista Sora, la Tivoli ha comunque una buonissima classifica e con i due recuperi a disposizione, potrebbe raggiungere proprio i bianconeri nei piani alti. Domani però c’è il turno infrasettimanale, c’è un derby da giocare. All’Olindo Galli arriva il Villalba Ocres Moca, una squadra difficile da affrontare e che, nonostante il gruppo giovane, ha messo in difficoltà ogni squadra affrontata. Per parlare della prima parte del torneo e della prossima sfida nel derby, abbiamo contattato il Presidente amarantoblù Federico Frediani. Queste le sue parole in esclusiva per noi di Gol in Rete.

Il ritorno dopo la sosta forzata

“In queste due settimane ci siamo fermati a causa di questo maledetto virus e colgo l’occasione per augurare una pronta guarigione a tutti i ragazzi che sono stati coinvolti in questa vicenda, sia dell’Audace, sia dell’Anagni. Noi siamo pronti, abbiamo tanta voglia di tornare in campo. Ripartiremo tranquillamente sperando di divertirci domani in campo, portando l’agonismo giusto per una partita come il derby.”

Tivoli: Ostacolo Villalba

“I giocatori come sempre sono concentrati, carichi e sempre sul pezzo. Logicamente è un derby, è una partita particolare, c’è tanto rispetto per il Villalba che è un’ottima compagine. È ben allenata, ha una società ben strutturata e che comunque ha fatto già vedere buone cose in questo campionato.”

Un derby senza tifosi

“La cosa più brutta sarà giocare il derby senza i tifosi. Ma nonostante questo, loro ci fanno sentire il loro supporto in ogni momento durante la settimana, caricandoci prima delle partite. Ma comunque non vederli lì sugli spalti la domenica è un gran peccato.”

Un giudizio dopo sei partite disputate

“Si era detto fin dall’inizio che Sora, Anagni, W3 e Tivoli sarebbero state le squadre da battere. Per ora noi abbiamo incontrato solo il W3 Roma Team e ci ha fatto una buonissima impressione. Domenica scorsa sarebbe stata la volta dell’Anagni ma la partita è stata rimandata. Tutto questo equilibrio me lo aspettavo e questo dimostra che il campionato si sta giocando seriamente, senza esclusione di colpi e non solo nel nostro girone, ma in tutti e tre i gironi. C’è veramente tanto equilibrio.”

Quale sarà la sfida decisiva? Il Presidente della Tivoli non ha dubbi.

“Le sfide saranno tutte decisive. Saranno tutte finali. Le squadre sono belle attrezzate e non mollano un centimetro. Ad ogni giornata c’è sempre un risultato che può sorprendere. Ma in realtà il bello è proprio questo, ti dimostra che è stato importante ripartire anche per dare questi segnali.”

Seguici su golinrete.it per tutte le notizie sul mondo dilettantistico del panorama tiburtino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *