Views: 11

Ci siamo. Finalmente sta per iniziare la stagione calcistica 2020/2021. Ad aprire le danze sarà la Coppa Italia e una delle possibili outsider della competizione potrebbe essere il Palestrina del nuovo DS Enrico Pagliaroli.

Lo abbiamo contattato per fare il punto della situazione alla vigilia della sfida che vedrà il suo Palestrina, affrontare al “Giorgio Castelli” la Pro Calcio Tor Sapienza. Ecco le sue parole in esclusiva per noi di Gol in Rete

Domenica sarà la prima gara ufficiale della stagione. Cosa prova per questo ritorno in campo dopo tutto questo tempo?

“Sicuramente sarà una grande emozione. Sono fermo da Gennaio e l’adrenalina della partita mi è mancata tanto. Come credo sia mancata anche a tutti gli appassionati del calcio dilettantistico e giovanile. Purtroppo non avremo ancora il pubblico. Però speriamo che sia una situazione transitoria e che presto anche i tifosi possano poter tornare a vedere le nostre gare.”

Giocherete contro la Pro calcio Tor Sapienza, subito una squadra tosta per iniziare. Come si è preparata la squadra?

“Sicuramente incontreremo una delle tre favorite per la vittoria del raggruppamento B insieme a Tivoli e Unipomezia. Ci siamo preparati al meglio a questa partita perché conosciamo il valore dei nostri avversari. Siamo, però, coscienti di aver allestito una squadra che potrà dare fastidio a tanti.”

Il mercato è chiuso oppure ci sarà qualche innesto finale?

“Per adesso il mercato è chiuso. Se arriveranno giocatori saranno sicuramente under, dato che non abbiamo una formazione juniores, dobbiamo per forza di cose avere un parco under numeroso per ovviare agli infortuni che consuetudinariamente possono accadere durante una stagione come questa dove si viene da un periodo di lunga inattività.”

Chi è la favorita del girone?

“Ma io come favorita metto l’Unipomezia. Con un parco giocatori come quello che la società ha messo a disposizione del mister Solimina non si può sbagliare. Dietro a questa, però, per blasone e investimenti effettuati e anche per bravura del tecnico metto la Tivoli. Credo che sarà un bel duello fra queste due.”

Finalmente avete avuto anche il via libera per riaprire le porte dello “Sbardella” ai vostri tifosi. Quanto sarà importante riaverli di nuovo al vostro fianco?

Finalmente potremmo ospitare i nostri tifosi, Covid permettendo. Sarà motivo di maggiore impegno sia per noi dirigenti, sia per i ragazzi. Il Palestrina è una società con un passato importante e quindi dovremmo onorare al massimo la maglia.”

Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *