Views: 20

Il primo dei tre turni infrasettimanali è andato in scena ieri pomeriggio. Di certo non sono mancate le sorprese così come le conferme sia nel Girone A sia nel Girone B. Nel primo raggruppamento ormai si può parlare di vera e propria fuga dello Scalo, mentre nel secondo raggruppamento, dopo la sosta forzata di domenica scorsa, torna in campo e vince l’UniPomezia.

Girone A: Lo Scalo si abbatte anche sul Cerveteri e va in fuga! Si rialza la Cimini

Il big match andato in scena ieri a Cerveteri ha solo confermato una cosa: il Real Monterotondo Scalo è la squadra da battere. Forse anche di tutti e tre i gironi (opinione personale). Il netto 4-1 (Clicca QUI per gli highlights) di ieri grazie alle reti dei soliti Lupi, Pascu e Tilli, regalano la fuga agli eretini. Il colpaccio nel Girone A lo fa però la Boreale che in casa vince 2-1 contro l’Aranova e si porta in solitaria al secondo posto. La partita si sblocca in favore dei padroni di casa, subito al primo minuto, con un autogol di Pucci. Nel secondo tempo è il solito Petrocchi ad insaccare per la Boreale che si porta sul 2-0, a nulla vale il gol di Santoro per gli ospiti.

L’esultanza dei giocatori della Pol. Favl Cimini | Fonte foto: Pagina Facebook Polisportiva Favl Cimini

A rialzare la testa è la Cimini che in casa demolisce la malcapitata Vigor Perconti. I gialloneri con un super Vittorini (tripletta), Marinato e Bertino, rifila una manita pesantissima e si rilancia per le posizioni alte della classifica. Al quarto tentativo, finalmente il Civitavecchia trova il primo successo in campionato e lo fa battendo di misura il Ladispoli nel derby con un gol di Pastorelli. Torneo da dimenticare per il Pomezia che rimane ancora a secco dopo quattro giornate. I rossoblù perdono in casa 3-1 contro un buonissimo Fiumicino, che passa con le reti di Rei, Clementucci e Parini, portando a casa la prima vittoria.

Domenica si scenderà nuovamente in campo per la quinta giornata di campionato, con la capolista che osserverà il turno di riposo e farà il pieno di energie in vita del rush finale. Cerveteri e Cimini si affronteranno e non vorranno perdere altro terreno, che significherebbe dire addio al titolo. La Boreale farà visita al Fiumicino.

L’UniPomezia c’è. Cade la Lupa Frascati, mentre l’Anzio si riaffaccia

L’UniPomezia festeggia la vittoria contro l’Astrea | Fonte foto: Pagina Facebook ASD UniPomezia

L’UniPomezia dopo il rinvio contro il Gaeta, torna in campo e riprende da dove aveva lasciato: 3-1 all’Astrea e altri tre punti messi in cassaforte. Al gol iniziale di Amico per i padroni di casa, rispondono Delgado su rigore, il solito Massella e a chiudere Palermo. Con questa vittoria i pometini agganciano la Lupa Frascati che cade pesantemente a Gaeta. Che la partita fosse segnata lo si capisce già dal primo tempo, quando il Muzzi calcia sulla traversa il rigore del possibile 1-0 ospite. A cavallo tra il primo e il secondo tempo il Gaeta mette a segno un uno-due micidiale che indirizza la partita: Marciano e Azoitei firmano il 2-0 tra il 46′ del primo tempo e il 3′ della ripresa. Carnevale completa il tabellino per i pontini a metà del secondo tempo, mentre Pompili firma il gol del definitivo 3-1.

Grande vittoria dell’Anzio che in casa si assicura tre punti pesantissimi e si porta alle spalle delle due di testa grazie alla vittoria sul Campus Eur. Martinelli a fine primo tempo porta in vantaggio i portodanzesi. Ad inizio secondo tempo Giordani su rigore porta sul 2-0 padroni di casa, con gli ospiti che rimangono anche in dieci, ma non mollano, riuscendo a riaprire la partita con Guiducci però troppo tardi. Il Falaschelavinio vince 3-2 sul tosto campo del Centro Sportivo Primavera grazie alle reti di Gennari e Nanni (doppietta). Primo successo in campionato anche per l’Indomita Pomezia che senza difficoltà passa ad Ariccia per 3-0.

Domenica la Lupa Frascati ospiterà l’Astrea in un match che promette spettacolo con le due squadre in cerca di riscatto dopo i rispettivi K.O. di ieri. L’UniPomezia ospiterà il C.S. Primavera in cerca di un allungo che vista anche la gara da recuperare, può essere quello decisivo. L’Anzio farà visita all’Indomita Pomezia.

Seguici su golinrete.it per tutte le notizie sul mondo dilettantistico del panorama tiburtino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *